Blog

26/06/2020

Hubspot: cos’è e perché è il miglior CRM per la tua marketing automation

7 aspetti del tuo lavoro che puoi migliorare e automatizzare con Hubspot.

Aiuto! Lavorando online con una buona lead generation sei sempre più sommerso di dati, contatti, richieste di prospect e di clienti? È impossibile riuscire a ricordare tutto!

Per fortuna esiste il CRM, Customer Relationship Management, un software che ti aiuta a fare ordine e tenere sotto controllo tutti i contatti, dai lead appena acquisiti, ai clienti già affezionati che vuoi trasformare in referral.

Perché ti serve un CRM?    

Anche noi ci siamo confrontati con l’esigenza di trovare il giusto CRM per le nostre esigenze.

La svolta è arrivata alcuni anni fa, con la scoperta di Hubspot e del suo CRM, uno strumento ideale per la gestione della relazione con i clienti.

Hubspot è l’azienda che ha reinventato il web marketing introducendo l’inbound marketing, un sistema che pone il cliente al centro di tutta la comunicazione e non lo abbandona con la vendita ma, al contrario, lo segue per trasformarlo in referral.

L’azienda non comunica più in modo autoreferenziale ma ponendo il focus sulle esigenze delle proprie buyer personas, rispondendo alle domande che, consciamente o meno, il pubblico cerca sul web.   

È proprio a questo punto che il CRM può fare la differenza.

Gli utenti che trovano risposte sul sito dell’azienda spesso lasciano il contatto in cambio di informazioni.

Questo contatto si registra sul CRM, dando vita al buyer’s journey.

In seguito, grazie all’email marketing i lead saranno nutriti e accompagnati nel viaggio che li trasforma in veri e propri clienti.

Durante tutto il percorso l’utente si trova a dover comunicare con più persone del team: da chi svolge attività di marketing a chi si occupa della vendita (sales).

I processi aziendali saranno perfettamente allineati grazie allo storico registrato. Il CRM serve proprio per questo.

Contattaci

hubspot come funziona

Hubspot: cosa ti permette di fare?   

Ti starai chiedendo: cosa può fare per me questo strumento?

Ciò che Hubspot ci mette a disposizione è un CRM operativo che, se compreso nel suo grande valore, diventa uno strumento imprescindibile per il personale che si occupa di marketing (Hubspot Marketing Hub) così come per il personale commerciale (Hubspot Sales Hub).

In questo modo, i due reparti non vivono più la storica frattura, ma possono operare in perfetto allineamento grazie al passaggio istantaneo di informazioni importanti per entrambi i settori.

Abbiamo pensato di mostrarti i servizi che ogni giorno ci semplificano il lavoro.

Sarà difficile toccare davvero tutte le possibilità di questo software, che è una vera e propria suite piena di tools utili per:

  • chi pianifica la strategia di marketing,
  • i designer che devono realizzare il sito e le landing page con le giuste call to action,
  • i social media manager,
  • i commerciali, che possono creare e inviare preventivi direttamente dalla scheda contatto.

Ma guardiamo più da vicino questo strumento, ecco 7 aspetti dell’organizzazione del tuo lavoro che potrai migliorare.

Articolo_hubspotCRM_Gestione contattiGestione dei contatti        

Il CRM di Hubspot diventa un posto unico che contiene tutto ciò che devi ricordare dei prospect con cui la tua azienda è venuta a contatto e che possono essere seguiti fino alla trasformazione in clienti prima e in referral poi. 

Le schede anagrafiche sono personalizzabili all’infinito per sposarsi con ogni esigenza.

Nella scheda è possibile:

  • inviare email grazie alle integrazioni con Gmail o Outlook,
  • prendere appuntamenti fissandoli direttamente nel calendario personale invitando il cliente,
  • salvare task,
  • inserire note,
  • telefonare al cliente grazie ai 2000 minuti a disposizione (la telefonata arriva dal nostro numero di telefono),
  • visionare tutto lo storico dell’utente, dalle nostre annotazioni alle azioni che ha svolto sui nostri canali.

In Hubspot le schede dei lead vengono assegnate a un utente del CRM per non avere sovrapposizioni (così i tuoi commerciali potranno fare attività senza pestare i piedi ai colleghi).

Quando la lista dei contatti comincia a essere lunga, possiamo creare in modo semplice filtri in base a qualsiasi caratteristica.

Contattaci

Articolo_hubspotCRM_Tracking e Lead Nurturing Tracking e Lead Nurturing

Una volta che un utente ha accettato la privacy policy del sito, Hubspot si accorge di quando questo rientra nelle tue pagine e ti avvisa, così potrai studiare una strategia in base agli interessi dimostrati. 

Segmentazione dei contatti   

Agli utenti che vogliono iscriversi alla tua newsletter o quelli che desiderano scaricare guide e altri tipi di file che metti a disposizione, chiedi di lasciare il contatto e poni qualche domanda, così da segmentarli in base alle caratteristiche che più ti interessano.

Hubspot CRM mette a disposizione un tool per la creazione di form efficaci per generare lead profilati su cui poter fare attività di marketing mirato.

Anche in tema di privacy puoi stare tranquillo: il CRM prevede il rispetto delle norme GDPR.

Articolo_hubspotCRM_Integrazione con software esterni Integrazione con software esterni

HubSpot CRM è un software che mette a disposizione degli utenti una gran quantità di integrazioni con software di terze parti per connettere i tuoi strumenti preferiti ed evitare il più possibile la necessità di doppi inserimenti.

Inoltre i potenti strumenti di Hubspot possono essere collegati a tutte le piattaforme CMS, come Wordpress, per poter pubblicare form e creare contatti nel CRM.

Articolo_hubspotCRM_Gestione del clienteGestione del cliente

Hubspot CRM non è utile solo per controllare lo storico dei nostri contatti.

Per gestire al meglio la strategia di comunicazione e di vendita, infatti, mette a disposizione una serie di funzionalità che ci aiutano a non dimenticare le azioni da svolgere al momento giusto:

  • i task, che possono essere affidati ai colleghi del team e che aiutano ad assegnare compiti e a rispettare le milestone dei progetti;
  • le note, da aggiungere alla cronistoria dei clienti. Ogni nota, in cui puoi taggare i tuoi colleghi, si inserirà nella cronologia. Le note contengono richieste dei clienti, eventuali problematiche da discutere, ecc;
  • le comunicazioni esterne. Dallo stesso menù puoi registrare le comunicazioni avute al di fuori di Hubspot in modo da non perdere nulla e da allineare tutto il team sulla situazione del cliente;
  • l’email. Collegando la tua email aziendale ad Hubspot CRM, riceverai le notifiche delle azioni che ogni contatto svolge sulle tue pagine, delle aperture delle comunicazioni, dei download. Grazie a queste informazioni puoi capire qual è il livello di interesse dei tuoi utenti e, di conseguenza, pensare alla strategia da attuare per ingaggiarli ulteriormente. 

Articolo_hubspotCRM_Conversazioni automatizzateConversazioni automatizzate 

Vuoi fare in modo che i tuoi prospect attivi siano segmentati e allo stesso tempo si sentano seguiti? La chat sul sito è lo strumento ideale.

Ma chi può permettersi di mantenere una live chat per essere sempre presente quando gli utenti chiedono informazioni?

È qui che Hubspot introduce il chatbot che risponde alle domande basilari degli utenti qualificando i lead, segmentandoli per interesse, permettendo loro di prendere appuntamenti sulla tua agenda, raccogliendo le loro domande per preparare il preventivo nel minor tempo possibile.

Una volta raccolto il materiale necessario si aprirà un ticket in automatico passando la palla al personale di riferimento.

Come per tutte le azioni che si svolgono all’interno del CRM di Hubspot troveremo tutto salvato nella cronologia del lead.

Tutta un’altra vita per il reparto commerciale.

Contattaci

Articolo_hubspotCRM_Creazione del databaseCreazione del database

I contatti non sono l’unico elemento del database di Hubspot.

Una volta salvato il contatto, puoi creare l’anagrafica dell’azienda.

Se l'email con cui è avvenuta l’iscrizione è aziendale, Hubspot farà tutto in autonomia, prendendo i dati dal dominio dell’email.

Una volta inserite le anagrafiche viene creato il deal, ossia l’oggetto della richiesta del prospect/lead.

Questo deal contiene tutte le informazioni dell’attività strutturate in una pipeline, il percorso che ogni vendita segue, dal primo contatto alla chiusura.

Per ogni deal si inserisce il budget ipotetico in modo da poter avere una previsione degli affari che sono in chiusura nel periodo successivo.

Dalla sezione deals è possibile inviare preventivi (salvando i prodotti in un database), impostando azioni di follow up nei tempi desiderati.

La pipeline, invece, è uno strumento comodo da utilizzare in cui possiamo spostare il lead da uno stato all’altro a seconda degli step compiuti tramite drag & drop.

In questo modo è facile per il commerciale di riferimento avere sott’occhio tutta la situazione del suo portafoglio clienti, quanti sono nello stadio di awareness, quanti invece sono allo stadio di decisione.

Sono ancora molti i servizi di Hubspot che fanno la differenza e migliorano l’esperienza lavorativa, soprattutto per i nostri utenti. 

Le dashboard, per esempio, sono il posto dove anche i tuoi clienti possono vedere l’attività svolta, l’analisi delle vendite, le previsioni e molto altro. 

Quanto costa Hubspot?

Strano ma vero, Hubspot CRM free, come dice il nome, è uno strumento gratuito per sempre

Molte delle cose che abbiamo visto in questo articolo, però, non sono comprese nel CRM ma rappresentano l’offerta Marketing Hub e Sales Hub.

Marketing Hub prevede tre versioni:

  • Starter a partire da 46 euro al mese,
  • PRO a 740 euro al mese,
  • Enterprise, con prezzi variabili in base alle necessità dell’azienda.

Il nostro consiglio è di puntare sulla versione PRO, perché mette a disposizione strumenti molto potenti che consentono di impostare strategie di comunicazione mirate e profonde.

Sales Hub parte da 46 euro al mese per 5 utenti per la versione Starter e questa è già un ottimo strumento per i venditori.

È possibile poi realizzare interamente il sito internet sulla piattaforma proprietaria di Hubspot a un canone di 280 euro mensili.

Questo permette di sfruttare al 100% la potenza di Hubspot su ogni pagina del sito.

Il pacchetto va scelto in base alle reali necessità della tua azienda.

Puoi partire con il solo CRM e i servizi free per eseguire un upgrade solo al bisogno.

In questo modo il buon risultato e il risparmio di tempo ed energie renderanno più che accettabile il canone di Hubspot.

Come ultima cosa, vogliamo raccomandarti di dare uno sguardo anche ad Hubspot Academy.

È un preziosissimo serbatoio di nozioni sull’inbound marketing, sempre aggiornato ed esaustivo.

Completare i corsi dà ai membri del team nozioni e strumenti che li avvantaggiano sui competitor.

Per la direzione in cui si muove il mondo del lavoro, adottare strumenti di questo tipo diventa una questione di sopravvivenza.

E tu, utilizzi già un CRM per gestire i tuoi contatti e clienti?

Ti interessa l’argomento? Ti consigliamo di leggere anche:

Contattaci