Blog

26/08/2020

Come fare marketing automation con Active Campaign

Scopri tutto quello che devi sapere sulla Marketing Automation e sull’utilizzo di Active Campaign, il software di email marketing perfetto per gestire i contatti email del tuo business.

Quante email ricevi ogni giorno? 

Hai mai pensato che tutte quelle comunicazioni non vengono scritte a mano di volta in volta, ma vengono create prima e programmate per l’invio? 

Oppure inserite all’interno di flussi che vengono inviati automaticamente?

Proprio così, si tratta della marketing automation.

marketing automation vantaggi

Cos’è la marketing automation?

Marketing automation è un’espressione che individua tutti quei processi che permettono di automatizzare attività semi-ripetitive nel marketing.

Un esempio è l’invio di email ai propri lettori o ai contatti acquisiti tramite la lead generation.

La marketing automation potrebbe essere semplicemente l’invio automatico dell’email di benvenuto alle persone che si iscrivono alla tua newsletter. 

Oppure l’invio di una sequenza di email alle persone che hanno dimostrato interesse a un prodotto o servizio.

Automatizzare tutti questi processi è fondamentale per due motivi:

  1. puoi risparmiare ore di lavoro da dedicare ad altre attività che necessitano di lavoro manuale;
  2. è l’unico modo per rendere scalabile il tuo business. Se dovessi occuparti di persona di ogni attività di marketing, probabilmente non riusciresti a gestire tutto e perderesti tempo prezioso.

Soprattutto quando il tuo business è in crescita, la marketing automation si rivela lo strumento migliore per aiutarti nella gestione dei contatti e dei tuoi clienti.

Adesso che hai capito cos’è la marketing automation, parliamo dello strumento di marketing automation per eccellenza: l’email marketing.

Contattaci

5 vantaggi nell’utilizzare una piattaforma di email marketing

La piattaforma di email marketing è lo strumento che ti permette di inviare le tue email in modo automatico e massivo alla tua lista contatti. 

Nel 2020, è ormai indispensabile avere un software di questo tipo per gestire gli indirizzi email.

Non puoi pensare di inviare le tue comunicazioni di vendita ai tuoi clienti tramite Gmail, Outlook o un qualsiasi supporto di posta elettronica tradizionale.

Questo perché si tratta di strumenti efficaci nel personale e nella comunicazione tra due persone, ma pericolosi nella comunicazione commerciale.

Inviando allegati commerciali, link di vendita o email di vendita tramite questi strumenti, infatti, rischi di far finire le tue email nella casella SPAM dei destinatari e di vedere bloccato il tuo account per attività pericolosa.

Meglio non farlo. Affidati uno strumento professionale.

Già questo è un grande punto di forza, ma vediamo altri 5 vantaggi nell’utilizzare una piattaforma professionale di email marketing.

1. Creazione di flussi di email

Puoi creare sequenze e flussi di email che vengono inviate quando vengono fatte determinate azioni.

L’iscrizione alla newsletter, ad esempio, può avviare un flusso di email realizzato in precedenza. 

Anche l’acquisto di un prodotto o la compilazione di un qualsiasi form di contatto sul sito sono azioni che possono innescare flussi di email automatici.

Poter creare sequenze di email ti permette di risparmiare una montagna di lavoro e di instaurare una relazione di fiducia con la persona che le riceve. 

Se la persona riceve una serie di tue email, dopo aver scaricato un contenuto dal sito, in cui viene accompagnata a fruire del contenuto, di certo si sentirà “coccolata” e le farai una buona impressione. 

Ricordati che creare una relazione di fiducia con i tuoi contatti è la base per vendere online (e anche offline, ovviamente).

automazione dell invio delle email

2. Automazione nell’invio delle email

Puoi pianificare l’invio delle tue email e inviarle il giorno e all’ora che preferisci.

Questa funzionalità ti aiuta a organizzare i tuoi invii di email, dal momento che puoi creare le tue email tutte in un’unica volta, decidere quando inviarle e poi dimenticartene. 

Sarà il software a lavorare per te.

3. Invii massivi di email

Oltre alla pianificazione e agli automatismi, puoi inviare le tue email a liste numerose di contatti, anche fino a 10.000 persone contemporaneamente.

Se hai preparato un’email di vendita per presentare il tuo prodotto, puoi inviare la tua email a un pubblico ampio e avere maggiori probabilità che le persone lo acquistino.

Se stai pensando di comprare un database di email come si usava fare un tempo, non ti consigliamo di farlo. 

La maggior parte delle volte sono contatti non in target con la tua attività. 

Finiresti per inviare una comunicazione che a non interessa a nessuno.

Piuttosto, il nostro suggerimento è di raccogliere contatti tramite il tuo sito o il tuo blog, con un form di contatto e di coltivare la relazione con loro in questo modo.

cosa sono le liste segmentate email

4. Liste segmentate in base alle azioni degli utenti

I tuoi contatti non sono tutti uguali: c’è chi sarà più interessato a un contenuto e chi a un altro, chi ha già acquistato un prodotto e chi ha solo scaricato un pdf trovato sul tuo sito.

Per ogni persona devi comportarti in un modo diverso perché si trova a uno stadio diverso del percorso d’acquisto.

Per questo, puoi suddividere i tuoi contatti in differenti liste e inviare messaggi personalizzati a ogni lista. 

5. Statistiche sul comportamento dei lettori

Ecco l’ultimo vantaggio, forse quello più importante. 

Un software di email marketing ti dà la possibilità di analizzare il comportamento dei tuoi utenti.

Vuoi sapere quante persone hanno letto la tua email, quanti hanno cliccato, da dove provengono o chi si è disiscritto?

Puoi farlo tranquillamente. 

Anzi, proprio sulla base dei dati raccolti dovresti ottimizzare le tue future campagne email e creare messaggi più in linea con gli interessi del tuo pubblico. 

I dati ti permettono di guidare il tuo business in modo scientifico, senza prendere decisioni basate sull’istinto e sperare di volta in volta di aver preso la strada giusta.

Contattaci

Quale piattaforma di email marketing scegliere?

Bene, ora che abbiamo visto i vantaggi dell’utilizzo di una piattaforma di email marketing, vediamo cosa abbiamo a nostra disposizione per iniziare.

Esistono molte piattaforme, ognuna con le sue caratteristiche e i suoi prezzi (soprattutto).

Piattaforme di email marketing gratuite

Ci sono quelle gratuite (con alcuni limiti) come Mailchimp e Sendinblue.

L’account Free di Mailchimp ti permette di avere fino a 2.000 contatti nel tuo database e di inviare email illimitate a questi contatti. 

L’account Gratuito di Sendinblue, al contrario, ti consente un numero illimitato di contatti ma pone un limite agli invii quotidiani.

Per entrambi, non puoi fare test A/B e le automazioni sono molto limitate.

Piattaforme di email marketing a pagamento

Le altre piattaforme di email marketing che vedremo ora offrono account solo a pagamento, ma con la possibilità di fare 14 giorni di prova per testare le funzionalità prima dell’acquisto.

Tra queste troviamo Aweber, Mailup, GetResponse e Active Campaign.

Quest’ultima è quella che utilizziamo ogni giorno anche noi e che consigliamo anche a te per iniziare a fare email marketing.

Noi l’abbiamo scelta proprio per il suo rapporto qualità/prezzo. 

Adesso vogliamo darti tutte le informazioni che ti servono per conoscerla meglio.

Cos’è Active Campaign?

Active Campaign è una piattaforma di email marketing automation che ti permette di:

  • creare flussi di email, 
  • automatizzare gli invii, 
  • tracciare il comportamento dei tuoi contatti sul sito, 
  • gestire i tuoi contatti tramite il CRM.

Comprende tutte le funzionalità che abbiamo appena visto, a un prezzo inferiore rispetto alle piattaforme alternative.

Andiamo ad analizzarle nello specifico.

Contattaci

active campaign quali sono le funzionalita

Quali sono le funzionalità di Active Campaign?

Vediamo quali sono le funzionalità più utilizzate di Active Campaign e quante cose si possono fare con questo software.

Marketing automation

Come abbiamo già detto, la marketing automation comprende tutte quelle attività che si possono automatizzare per velocizzare il lavoro quotidiano

Active Campaign ti permette di creare sequenze preimpostate di email, definire il numero di email che vuoi inviare e il giorno e l’orario in cui inviarli. 

Attivata l’automazione, puoi dimenticartene: Active Campaign lavorerà per te giorno e notte.

Così non ti dovrai più preoccupare di preparare email su email per accogliere e accompagnare i nuovi iscritti.

Lead generation

Per inviare le tue email avrai bisogno di avere dei contatti a cui inviarle.

In gergo tecnico, questo procedimento si chiama lead generation, che in italiano vuol dire generazione dei contatti.

Con Active Campaign puoi occuparti anche di questa fase: puoi creare moduli di contatto da inserire direttamente all’interno di Wordpress.

Ad ogni modulo di contatto puoi associare una lista, così le persone che si iscrivono al modulo per la newsletter, verranno inserite nella lista della newsletter, e così via.

CRM, customer relationship management

Il CRM è il software di gestione dei contatti che registra tutte le azioni dei contatti e ti dà informazioni su di loro. 

Per esempio, le informazioni personali, quante volte sono stati contattati, a che punto è la tua relazione con loro, ecc.

Il CRM è fondamentale se hai un’azienda strutturata che tratta decine di clienti ogni mese. 

Con un software di questo tipo non rischi più di perdere per strada le tue comunicazioni con loro, avendo tutto in un unico posto.

Active Campaign dispone anche di questa funzionalità. 

Il suo CRM registra tutte le azioni svolte dai tuoi lettori, così puoi avere una panoramica completa dei contatti che interagiscono di più, di quelli che sono meno coinvolti e agire di conseguenza.

Segmentazione clienti con liste e tag

Prima abbiamo parlato di liste segmentate di utenti. 

Active Campaign ti permette di segmentare ancora di più i tuoi contatti tramite i tag, ovvero etichette che puoi assegnare loro per conoscerli ancora meglio.

Se, ad esempio, hai una lista newsletter a cui invii ogni settimana le tue comunicazioni, puoi assegnare un tag “articolo-x-letto” ogni volta che una persona legge l’articolo dopo aver aperto l’email.

È un modo infallibile per inviare comunicazioni ancora più personalizzate ai tuoi contatti, perché puoi conoscere i loro gusti e sviluppare il rapporto di fiducia con loro.

Test A/B

I test A/B sono la chiave di volta per creare email sempre più performanti.

Cosa vuol dire fare un test A/B? 

Significa creare due versioni di un’email, in cui cambierai solo un elemento, e inviare la prima versione a una metà del pubblico e l’altra versione alla metà restante.

I test A/B sono fondamentali per ottimizzare i tuoi messaggi e cercare di capire cosa preferisce la tua audience. 

Apprezzerà l’oggetto A o B dell’email? Questa immagine o un’altra?

Con Active Campaign puoi conoscere tutte queste cose e creare email più efficaci

Puoi anche scoprire qual è il momento migliore della giornata per inviare le comunicazioni testando l’orario di invio.

Contattaci

Dati di comportamento e statistiche

Dopo aver inviato le tue email, è il momento di analizzare le statistiche.

Active Campaign ti dà svariate informazioni sul comportamento dei tuoi lettori, come:

  • il tasso di apertura delle email, 
  • il numero di clic, 
  • le disiscrizioni, 
  • le email non inviate per problemi di server, 
  • la localizzazione geografica, 
  • il dispositivo utilizzato.

Tutte queste informazioni vanno analizzate per conoscere al meglio il tuo pubblico.

Se scopri che il tasso di apertura è in media basso, puoi decidere di testare un oggetto diverso e capire se funziona meglio. 

Stessa cosa con i clic: se vedi che il numero di clic è basso, potrebbe essere un problema del contenuto o anche solo della posizione del tuo link all’interno del testo.

Ecco, siamo quasi arrivati alla fine dell’articolo. 

Manca un’ultima cosa.

quanto costa active campaign

Quanto costa Active Campaign?

Prima ti abbiamo detto che la nostra scelta è ricaduta su questo software proprio per il suo rapporto qualità/prezzo.

L’account base della piattaforma, il Lite, che ti consente di avere fino a 500 contatti e invii illimitati, costa solo 9$ al mese effettuando il pagamento annuale, quindi 108$ all’anno.

L’account Lite ti dà accesso a tutte le funzionalità viste poco fa. 

Puoi fare tutte le automazioni che vuoi, utilizzare i tag, segmentare le tue liste, creare moduli di iscrizione, fare test A/B e analizzare i dati.

L’unica cosa che non comprende è la funzionalità CRM. 

Per quella dovrai avere l’account Pus che costa 49$ al mese, pagato annualmente.

Altrimenti puoi scegliere di utilizzare un CRM esterno gratuito, come quello di Hubspot. 

Se vuoi avere più informazioni a proposito, leggi questo articolo: Hubspot: cos’è e perché è il miglior CRM per la tua marketing automation.

Ricordati che, prima di acquistare un account, puoi testare le funzionalità della piattaforma per 14 giorni, gratuitamente. 

Al termine potrai decidere se fa per te oppure no.

Se vuoi provare e creare il tuo account, allora clicca su questo link.

Cosa ne pensi di questo strumento? Hai già pensato di utilizzarlo per le comunicazioni con i tuoi clienti?

Ti interessa l’argomento? Ti consigliamo di leggere anche:

Contattaci