Blog

20/08/2020

6 errori da evitare nella creazione dei contenuti digitali

Tipologie, errori e suggerimenti sui contenuti che produci per il web, per aiutarti a comunicare con il tuo pubblico.

Oggi, tutti producono contenuti digitali, ma quanti sono davvero utili e di qualità?

E, soprattutto, vuoi rischiare che tra i contenuti di basso standard ci siano anche quelli del tuo progetto?

No, vero? Analizziamo, allora, cosa è meglio evitare per creare dei contenuti che siano sempre all’altezza della situazione.

Tipologie errori e suggerimenti sui contenuti che produci per il web

Cosa sono i contenuti digitali?

I contenuti digitali sono le fondamenta del mondo del web.

Chiunque voglia comunicare attraverso questo canale deve saper produrre dei buoni contenuti. 

Le aziende, in particolare, hanno acquisito sempre più consapevolezza sul fatto che il successo o meno di un progetto si giochi proprio su questi contenuti. 

Per riuscire ad avere successo, i contenuti digitali devono essere di alta qualità, seguire uno standard che risponda alle esigenze del web e, ovviamente, non presentare errori.

Il contenuto digitale molto spesso ha delle caratteristiche simili a un contenuto pubblicitario.

In realtà, al contrario di quest’ultimo, si caratterizza per un aspetto molto più personale. 

La forza della comunicazione su internet, infatti, sta proprio nella possibilità di abbattere certe barriere ed esprimersi con spontaneità

Leggi anche: I migliori strumenti per fare SEO su un sito web

Contattaci

Quali sono le tipologie di contenuti digitali?

In un mondo variegato e dinamico come il web, i contenuti digitali non potevano essere da meno. 

Ecco alcuni tipi di contenuti:

  • testo. Possiamo considerare contenuto digitale testi di ogni tipo, da post, articoli, guide, news, e-book e via dicendo. L’importante è che si tratti di un prodotto testuale che segue determinate regole d’impostazione e diffusione;
  • immagini. Sono tra le creazioni più importanti e comprendono anche le gif, i meme, i loghi, e tutto il materiale visuale;
  • video. Che si lavori su YouTube, con le stories di Instagram o su altri canali, produrre tutorial, webinar o dirette live ti permette di comunicare in modo spontaneo e arrivare davvero al tuo pubblico. Insomma, è sempre più la preferenza nel mondo digitale;
  • applicazioni. Puoi lavorare su ogni genere di applicazione, strumento e tool nato a supporto del mondo del web, per creare qualcosa di unico che sia di sostegno per i tuoi clienti;
  • sito e blog. Sebbene siano spazi che ospitano le creazioni digitali, nella loro configurazione possono essere visti anch’essi come dei contenuti digitali veri e propri. 

Ognuno di questi elementi richiede attenzione e preparazione specifica. 

Anche se in alcuni casi, come succede per gli youtuber, si può pensare di partire da zero per poi creare un vero e proprio format, per spingere il tuo business non puoi pensare di andare per tentativi.

Il rischio è di perdere tempo e denaro in inutili errori.

Per questa ragione è preferibile affidarsi a dei professionisti.

Un contenuto ideato da un esperto risulta coerente, focalizzato sull’obiettivo e non un’accozzaglia di elementi messi assieme. 

Un esempio? Basta pensare alla ripresa di un video.

Preparando la parte testuale si evita di ritrovarsi costretti a tagliare errori, pause troppo lunghe e strafalcioni.

Così come le attrezzature saranno migliori e le riprese e il montaggio di qualità più elevata.

Leggi anche: Copywriting: come scrivere un testo persuasivo?

Contenuti: quali sono i 6 errori più comuni e come evitarli?

Oltre la correttezza delle informazioni che fornisci, una grande attenzione va rivolta anche alla forma. 

Si tratta spesso, semplicemente, di piccole accortezze che fanno la differenza per te e per l’immagine che offri. 

Un contenuto con errori non è solo brutto da vedere ma esprime negligenza, incapacità e anche una totale ignoranza rispetto al mondo del web. 

Guardiamo allora cosa è sempre bene curare nei tuoi contenuti digitali.

La grammatica

Gli errori più insopportabili che si possono trovare sul web sono quelli grammaticali.

Anche solo un errore grammaticale può farti perdere moltissimi punti

Se hai un blog o un sito pieno di articoli, errori grammaticali sulla homepage o in un contenuto digitale creato ad hoc per la promozione aziendale possono essere disastrosi per l’effetto nel lettore.

Ma attenzione anche ai refusi che possono trovarsi qua e là.

Il nostro consiglio è procedere con rilettura e correzione su ogni testo pubblicato, meglio ancora se da qualcuno che non ha scritto il testo.

Contattaci

L’adattabilità

Un grosso errore è creare un contenuto e pensare di pubblicarlo così com’è su tutti i social e le piattaforme. 

Ogni piattaforma richiede una creazione adatta ai suoi standard, nel formato, nel linguaggio e nella gestione del contenuto stesso.

Certo puoi riadattare il materiale che hai preparato per renderlo coerente con i diversi canali che scegli di usare.

Se non sai bene come fare, puoi trovare alcuni spunti nel nostro articolo Come riutilizzare i contenuti social e web nella tua strategia di marketing.

Quali sono le tipologie di contenuti digitali

Attenzione all’egocentrismo

Essere troppo concentrati su se stessi e non pensare al pubblico può essere molto dannoso.

Il rischio è di creare contenuti che non arrivano all’utente, troppo personali, troppo descrittivi, troppo su di te e poco su di loro.

Inoltre potresti risultare inopportuno, provocando l’allontanamento del possibile cliente.

I video

Evita il pensiero: uso il cellulare, tanto è uguale.

Purtroppo non è esattamente così. Un supporto tecnologico poco adeguato può comportare, ad esempio, un video sgranato, cupo e con un audio basso e incomprensibile.

Quindi, assicurati di avere un telefono che garantisca buoni standard qualitativi, se proprio non puoi rinunciare a questa opzione.

Per delle buone riprese ti consigliamo di procurarti anche una luce continua, un treppiede per la fotocamera e magari un piccolo microfono. 

Ma non è tutto: assicurati di avere una location adatta, prepara la postazione, elimina elementi superflui. 

Se invece vuoi produrre qualcosa di più complesso, ti consigliamo di equipaggiati a dovere e di rivolgerti a dei professionisti. 

Leggi anche: Le dimensioni aggiornate per foto e video sui social (Guida 2020)

Contenuti quali sono i 6 errori più comuni e come evitarli

Le immagini

Per quanto riguarda le immagini, attenzione a qualità, risoluzione e inquadratura

Un errore più comune di quello che si pensa è la realizzazione di fotografie “storte”.

Prenditi un attimo e raddrizza le immagini. Non ti serve troppo tempo.

Ti basta usare anche solo l’applicazione modifica immagini integrata sul tuo telefono per ruotare la foto. 

Non copiare

In internet è facile copiare e farsi influenzare dagli altri, cerca di evitarlo.

Va bene farsi ispirare, ma copiare, oltre a dare una brutta immagine alla tua azienda, non ti consente di essere originale e il rischio è di risultare noioso e ripetitivo.

Trova il tuo stile e se necessario rompi anche gli schemi e gli standard imposti. 

Se stai costruendo un progetto rivolto al pubblico, nel quale il pubblico ha un ruolo predominante, devi per forza produrre ottimi contenuti digitali.

Parti da questi semplici suggerimenti per impostare la tua strategia ed evitare di cadere su quei dettagli che faranno la differenza per la tua immagine, la qualità dei tuoi contenuti e l’efficacia della tua comunicazione.

Ti interessa l’argomento? Ti consigliamo di leggere anche:

Contattaci