07/12/2022

Come è utile alla tua azienda la presa di appuntamenti per agenti?

Tutti gli aspetti per impostare una buona chiamata di presa appuntamenti e le nostre proposte per la tua attività

Aumentare il numero di clienti è spesso un cruccio per molti imprenditori. Magari vedi alcuni dei tuoi competitor allargare sempre di più la loro audience e ti chiedi: qual è il loro segreto?

La realtà è che non ci sono segreti, ma relazioni umane. Più potente di ogni trucco, c’è proprio il rapporto che puoi creare con i clienti che, prima di tutto, sono persone.

Parlare con una voce reale, mostrarsi con un volto ti permette di confrontarti e creare un’interazione personale e di fiducia.

Prima ancora di attivare il tuo comparto commerciale per parlare di prodotti e servizi, instaura un dialogo con il tuo pubblico. Puoi farlo con una chiamata. Un passaggio preliminare per conoscersi, capire le esigenze e poi definire un incontro.

Come funziona la presa appuntamenti da parte di un call center?

Nell’immaginario collettivo, quando si parla di chiamate al cliente, si pensa a due opzioni principali: da un lato un dipendente che effettua tre o quattro chiamate al giorno, dall’altro un call center che si butta a capofitto in un numero esagerato di telefonate.

In realtà, non è così. Chi vuole fare una buona azione di telemarketing, deve dedicarsi alla selezione dei contatti e all’organizzazione delle chiamate.

Per riuscire in modo efficace in questi due aspetti e ottenere degli appuntamenti di qualità, bisogna decidere come strutturare l’attività e conoscere tutte le caratteristiche di una buona presa appuntamenti. Guardiamo questi due aspetti da vicino.

Perché affidarsi a un call center outbound?

Organizzare le chiamate per una presa appuntamenti significa prima di ogni cosa stabilire chi dovrà fare cosa e come.

Un call center outbound nasce proprio con questo obiettivo: affiancarti nella gestione di contatti e telefonate.

Grazie alla presenza di operatori qualificati, un buon call center è in grado di agire in qualsiasi settore, studiandone le caratteristiche e impostando nel modo più adeguato il tuo messaggio.

Ecco alcuni obiettivi che ti aiuta a raggiungere:

  • creare un primo contatto con nuovi clienti
  • proporre novità e offerte particolari
  • raccogliere feedback tramite sondaggi
  • fissare appuntamenti qualificati per gli agenti commerciali.

Oltre al tuo specifico traguardo, uno dei punti di forza di un call center outbound è che può occuparsi di tutte le fasi, lasciandoti senza pensieri.

Fissati gli obiettivi e il target di riferimento, saranno gli operatori a selezionare contatti appropriati, definire lo script delle chiamate e programmare ed effettuare le singole telefonate.

 

Vuoi saperne di più? Approfondisci qui:
Telemarketing outbound: come aiuta la tua azienda a crescere?

 

Quali sono i requisiti di una buona presa appuntamento?

Se sei curioso di capire come può, in concreto, un call center outbound portarti i nuovi clienti che desideri ed essere una vera integrazione per la tua rete commerciale, ti accontentiamo subito.

Facciamo una carrellata di tutti quegli elementi che non possono mancare  per riuscire a prendere un appuntamento di qualità.

1. Lista prospect

Abbiamo già detto che partire con chiamate casuali e in quantità massiccia non è la strada da percorrere. Selezionare i potenziali clienti è il punto di partenza.

Possono esserci diversi modi: dalla lista di imprese della zona d’interesse alle associazioni di categoria fino a eventi di settore in cui raccogliere contatti.

In questa fase azienda e call center lavorano a stretto contatto. Il contributo degli imprenditori è essenziale, anche nell’ottica del recupero di vecchi contatti. Gli operatori si occuperanno di redigere un elenco definitivo adatto alla situazione specifica.

2. Fattore umano

Sì, siamo tornati al punto di partenza: il segreto per aumentare il pubblico è il rapporto umano. Rapporto affidato agli operatori, cioè a delle persone reali.

Cordialità, ascolto e anche un pizzico di pazienza, sono caratteristiche essenziali per gli operatori. Infatti, proprio mostrandosi attenti e disponibili potranno avvicinarsi al cliente e alle sue problematiche. 

Una sfida non sempre semplice, per la quale servono persone preparate in grado di comunicare in modo chiaro e con tono sicuro il messaggio dell’azienda.

 

Vuoi saperne di più? Approfondisci qui:
Telemarketing outbound: come aiuta la tua azienda a crescere?

 

3. Creazione del dialogo

Questa è la parte più delicata della chiamata. È il suo corpo centrale. Superato l’aggancio iniziale, in cui cordialità e accoglienza la fanno da padroni, è il momento di addentrarsi nella conversazione e guidare il cliente.

Bisogna creare un dialogo, ma non solo; è importante anche catturare l’attenzione e attrarre l’interesse.

Tutto questo processo si basa su un elemento indispensabile: la fiducia. Come può un operatore instaurare un rapporto di fiducia con qualcuno che non conosce? Ha almeno due assi nella manica: domandare e ascoltare.

Bastano semplici domande sull’interlocutore, sul suo lavoro, sugli interessi, sulle difficoltà… E, ovviamente, tanta attenzione nel recepire le risposte per dimostrare empatia e comprensione.

4. Proposta di valore

Instaurata la fiducia necessaria, conquistata l’attenzione dell’interlocutore, è il momento di coinvolgerlo verso il prodotto o servizio. Una regola fondamentale è ricordare che in questa fase non si sta vendendo nulla. Questo è il momento di conoscersi e far conoscere la proposta dell’azienda.

Descrivere l’offerta va bene, ma non è questo il vero focus. Un buon call center struttura le chiamate in modo che gli elementi salienti siano evidenziati, ma che non siano tutto il contenuto della chiamata.

Il valore dell’offerta è ciò che sta in primo piano

A questo punto della chiamata l’operatore conosce un po’ di più l’interlocutore e può evidenziare come la proposta potrebbe essere la soluzione per il suo specifico problema, oppure come andrebbe a semplificare o completare il suo lavoro o la sua quotidianità.

Poche informazioni tecniche e le caratteristiche della proposta devono essere affiancate dall’importanza che avrebbe per il cliente, dall’utilità per il cliente

Se gestita bene, questa fase porta il cliente stesso a chiedere maggiori informazioni. Potrebbe essere proprio lui a voler fissare un appuntamento con i tuoi commerciali. Inoltre, al momento dell’incontro, l’agente si trova di fronte una persona preparata e fortemente predisposta.

Per concludere questa piccola check list, vogliamo lasciarti un paio di consigli. Se stai valutando a quale call center outbound affidarti, oltre l’approccio alla chiamata che abbiamo appena visto, assicurati che:

  • siano fatte le giuste valutazioni anche rispetto all'area di intervento
  • gli operatori siano formati in modo continuo.
 
Vuoi saperne di più? Approfondisci qui:
Telemarketing outbound: come aiuta la tua azienda a crescere?

 

Quali sono i nostri pacchetti appuntamenti per agenti?

Ormai è chiaro: una solida rete di contatti viene creata e curata anche con appuntamenti fissati per gli agenti tramite chiamata.

Il contatto diretto con il pubblico ti permette di rivolgerti a chi è davvero interessato e quindi è più recettivo a ciò che vuoi offrire.

Nel corso degli anni, abbiamo imparato a conoscere il telemarketing direttamente con la nostra azienda. Abbiamo sperimentato, adattato la risorsa a casi specifici e ottenuto diversi risultati. 

Proprio per questo, oggi, vogliamo proporre la stessa strada anche agli altri imprenditori; per aiutarli a raggiungere moltissime persone e organizzare l’agenda dei commerciali sul territorio.

Una crescita considerevole della tua audience è possibile con la giusta proposta. Noi abbiamo strutturato 4 percorsi.

 

Pacchetti

Pacchetto Chiamata

Vuoi migliorare la gestione del tuo database e mettere davvero a frutto i contatti che hai creato nel tempo? Con questo pacchetto ti aiutiamo a raggiungere l’obiettivo.

Nel dettaglio ci occuperemo di: 

  • formazione dell'operatore
  • script della telefonata
  • valorizzazione del database fornito dal cliente.

Potrai suddividere questa attività in un periodo di 2 mesi.

 

Pacchetti2

Pacchetto Ricerca

Devi ancora creare una lista contatti specifica per la tua azienda? Vuoi sfruttare il telemarketing per ampliare il tuo pubblico ma non sai da dove partire? 

Ecco la nostra proposta:

  • formazione dell'operatore
  • ricerca nominativi di aziende potenziali clienti
  • script della telefonata.

Puoi suddividere la ricezione dei contatti in un periodo massimo di 2 mesi e la presa appuntamenti è esclusa.

 

Pacchetti3

Pacchetto Appuntamenti Aziende

Desideri aumentare il numero di incontri qualificati per i tuoi commerciali? Pensi sia il momento di ottimizzare tutto il processo di vendita? Possiamo lavorare insieme a questo progetto.

Pianifichiamo l’attività che puoi sfruttare per un periodo di 8 mesi:

  • formazione dell'operatore
  • ricerca nominativi di aziende potenziali clienti
  • script della telefonata
  • presa appuntamenti per agenti.

 

Pacchetti5

Pacchetto Appuntamenti Entry level

Non hai mai usato servizi di telemarketing e vuoi sperimentare? 

Ti proponiamo questa soluzione:

  • formazione dell'operatore
  • ricerca nominativi di aziende potenziali clienti
  • script della telefonata
  • presa appuntamenti per agenti.

Avrai un mese di tempo per sfruttare questi 20 appuntamenti, poi valuteremo insieme come proseguire.

 

Un’azienda fatta di persone che parla con le persone ha molte più possibilità di crescere e di farlo in modo sano e proficuo.

Forse non ci hai mai pensato, ma la tua prossima strategia di marketing potrebbe essere proprio la relazione umana

New call-to-action

Contattaci