placeholder_200x200

Blog

30/12/2021

Trend social 2022

6 tendenze social per il nuovo anno che ogni brand deve conoscere

Anche per quest’anno siamo al momento del countdown. Oltre al conto alla rovescia, questo è anche il momento di tracciare un quadro del periodo appena trascorso e proiettarsi sugli obiettivi futuri.

Conoscere le novità nel campo della comunicazione e del marketing per il 2022 è essenziale per ogni brand. La valutazione delle prospettive per i social media è un ottimo punto di partenza.

Come sempre, il report Social Media Trends 2022 di Talkwalker e Hubspot è uno strumento preziosissimo in questa operazione. 

Quali saranno le tendenze social per i prossimi mesi? E come farsi ispirare per la propria attività? Scopriamo insieme 6 trend a partire dal report.

Perché è importante conoscere i trend social?

Nuove idee, nuove tecnologie, nuovi processi. Che progredisca lentamente o sia più veloce, in ogni settore, la scoperta di strade differenti, di meccanismi all’avanguardia è inevitabile.

La parola d’ordine è sempre la stessa: aggiornamento. È necessario informarsi e formarsi in modo costante per progredire.

Ciò deve accadere non solo per gli aspetti tecnici specifici del proprio settore, ma anche per quello che riguarda la comunicazione e la relazione con la tua clientela.

Insomma, non puoi fare a meno di conoscere i trend del futuro. Nello specifico, le tendenze social ti aiutano a:

  • sfruttare a pieno le possibilità offerte dalle piattaforme social
  • definire una specifica strategia web a partire da ciò che piace alle persone
  • superare i competitor.

New call-to-action

Social: i dati del 2021

Prima di addentrarci nell’esplorazione del futuro, dati alla mano, vediamo come è andata fino a oggi.

Cosa è successo nel mondo social? 

  • +14% l’aumento delle persone che usano i social
  • oltre 2.8 milioni di utenti attivi su Facebook, seguito da 2.3 milioni per YouTube
  • 58 i minuti trascorsi in media su Facebook, seguito da YouTube con 40 minuti.

Protagonisti indiscussi sono stati loro: i video. Quanto più brevi tanto più sono stati amati dalle persone. E - ecco un piccolo spoiler - la tendenza sarà questa anche per il prossimo anno. Si stima che più dell’80% dei contenuti web saranno proprio delle pillole video.

Social: i trend 2022

Talkwalker e Hubspot inseriscono ogni anno nel loro report i 10 principali trend social. Di seguito trovi una panoramica generale della loro previsione.

social-media-trends-2022-1024x827

Analizziamo nel dettaglio alcuni di questi elementi.

1. Pubblicità a pagamento sui social

Tra i vantaggi che abbiamo evidenziato poco fa, abbiamo parlato dell’uso dei trend social per pianificare una strategia di successo. Una strategia che parte dalle persone per arrivare alle persone.

Anche nel 2022, dunque, devi conoscere il pubblico a cui ti rivolgi. Di cosa ha bisogno? Come puoi aiutarlo? Cosa desidera? 

Devi essere innanzitutto utile con i tuoi contenuti, coniugando sempre intrattenimento e coinvolgimento. E qui arrivano in tuo soccorso i dati che i social ti forniscono. Grazie a loro, infatti, ti sarà possibile personalizzare ogni contenuto.

Le ads a pagamento sono proprio lo strumento che ti aiutano a raggiungere il tuo target, quando ha bisogno di te e dei tuoi servizi, con questi contenuti su misura.

Sei a corto di idee? Tieni conto dei contenuti di altri utenti. Sì, hai capito bene, il tuo pubblico apprezzerà il tuo intervento e la tua opinione su ciò che propongono gli altri. Fai, però, molta attenzione all’autorevolezza e all’affidabilità di quanto andrai a condividere.

2. Acquisti dai social

Lo abbiamo visto di anno in anno: i social si sono integrati alla perfezione nella quotidianità, nella vita privata e nel lavoro. Non sono più un elemento a sé stante, ma un aspetto centrale per tutti.

Centralità che è sempre più evidente anche in fase d’acquisto. Recensioni, promozioni, scambio di opinioni su prodotti e servizi sono all’ordine del giorno. E non possiamo più farne a meno.

Il passo successivo sarà la possibilità di acquistare proprio dai social. Tutti i brand si muoveranno per fare in modo che il pubblico online possa comprare direttamente dalla app, passando per i social.

Un passaggio che garantisce interazione diretta e fidelizzazione. Man mano che i cookie saranno accantonati, le ads sui social saranno più semplici e, di conseguenza, lo saranno le vendite.

3. Tipologia di contenuti

Ci siamo già lasciati sfuggire un piccolo spoiler poco fa: la tendenza futura sarà quella di prediligere short video.

Dunque contenuti brevi e immediati. L’idea è di rispondere alle esigenze delle persone che hanno sempre meno tempo a disposizione per cercare e assimilare informazioni.

Ma non saranno solo i video a vivere un periodo di crescita: pensa anche a podcast e live.

Al centro di tutto deve esserci, in ogni caso, la tua audience. Le persone vogliono sentirsi coinvolte, condividere esperienze e conoscere quelle degli altri, incontrare ospiti speciali e riconoscersi in un gruppo.

In questa ottica gli UGC (user generated content), ovvero i contenuti creati dagli utenti sui social, saranno sempre più apprezzati. Puoi usarli a tuo vantaggio sia per avere contenuti dinamici a tua disposizione, sia per far sentire non più spettatori, ma veri e propri protagonisti, tutti i tuoi follower.

New call-to-action

4. Influencer marketing

Tutti i brand ormai ne hanno bisogno. Vicini al pubblico, empatici con le persone, sempre connessi, sono l’anello di congiunzione tra la marca e le persone. Stiamo parlando di una delle figure più chiacchierate dell’era dei social: gli influencer.

La crescita degli influencer, già rapida e imponente, degli ultimi anni è destinata a progredire anche nel 2022. Sempre più numerosi, sempre più determinanti.

Gli influencer, infatti, riescono, grazie al loro approccio diretto e personale, non solo a coinvolgere, ma a farsi strada nella vita quotidiana del pubblico come farebbe un amico in carne e ossa.

Seguire gli spunti e farsi consigliare da un influencer diventa una pratica più che naturale. Ecco perché ogni attività dovrebbe valutare la possibilità di fare influencer marketing.

Tenendo conto anche della tendenza all’acquisto tramite social, il conto è presto fatto: il vantaggio in termini di vendite potrebbe rivelarsi davvero notevole.

Inoltre, la scelta dell’influencer marketing è adatta a tutti i brand, grandi o piccoli che siano. Dai micro-influencer si passa ai personaggi noti per richiamare l’attenzione di piccole nicchie o audience molto vaste, sempre con lo stesso risultato: coinvolgere il pubblico.

5. Metaverso

All’alba del 2022, i confini tra vita reale e virtuale sono sempre più fumosi. Il metaverso ne è la prova.

Cos’è un metaverso? Nato dai videogiochi e dai loro mondi alternativi, si tratta proprio dalla mescolanza e compenetrazione tra mondo fisico e virtuale.

Oltre il gaming, i metaversi promettono di diventare una pratica corrente sui social e, più in generale, nel web.

Sono soprattutto le nuove generazioni a richiedere questo tipo di esperienze e a restarne conquistati. Se il tuo è un target giovane, il prossimo anno potrebbe essere quello giusto per iniziare a sperimentare con il metaverso e ottenere importanti risultati.

Qualche idea? Realtà aumentata, tour online e camerini virtuali.

6. Community

Obiettivo comune per tutti i brand nel 2022: creare una community.

Nessuno brand è escluso, ci sarà la necessità di lavorare ancora su questo aspetto. Alcuni dovranno consolidare il lavoro già fatto in questa direzione, per altri sarà il momento di non rimandare oltre e dedicarsi alla community.

Una community reale, autentica e stabile. Che abbia uno scopo e un’utilità ben chiare. Che riesca a far comunicare e rendere attivi tutti i follower.

Le persone non sono semplici spettatori, ma si sentono a loro agio se sono parte attiva di progetti, anche quelli dei loro brand preferiti. 

Il rapporto diretto e la condivisione non può più mancare tra pubblico e brand. Non conta quanti sono i tuoi follower, ma quanto sono inseriti nella community, quanto si riconoscono nelle tue scelte.

Articolo_Trendsocial2022_copertina copy

Quale sarà il social più usato nel 2022?

In materia di trend social, questo è uno degli aspetti più interessanti: su quale piattaforma troveremo più pubblico?

Già annunciata da tempo, la risposta non ci stupisce troppo: sarà TikTok il social più gettonato nel 2022. Pur non superando il primato di Facebook, TikTok promette di arrivare ai 3 miliardi di download globali.

Il suo successo non ci stupisce troppo. Per come è concepito, infatti, risponde proprio alle preferenze della maggior parte del pubblico:

  • mette al centro i creatori dei contenuti, privilegiando contenuti UGC 
  • aumenta le connessioni dirette
  • facilita la pubblicità come forma di interazione
  • usa video brevi e semplici
  • punta sull’intrattenimento.

Le ipotesi per il futuro sono su nuove funzionalità che aiuteranno soprattutto la monetizzazione per i creatori dei contenuti e sullo sviluppo della sezione shop.

TikTok fa grandi promesse e per molti brand potrebbe essere una vera svolta. Attenzione però al pubblico. Se il tuo target non è in linea con questo social rischi di lavorare tanto e a vuoto.

 

Come sempre, quindi, ogni situazione va valutata a sé, in modo specifico. Solo così sarà possibile sfruttare le opportunità a proprio vantaggio e mettere a frutto gli spunti dati dalle nuove tendenze social per il 2022.

New call-to-action

Contattaci