Blog

14/02/2020

SEO e SEM: cosa sono e come si differenziano

Scopri come posizionare al meglio i tuoi contenuti sul web, sfruttando tutte le possibilità date dalla SEO e dalla SEM.

Il web è un oceano infinito di correnti e incroci, nei quali spesso ci si confonde e, soprattutto, si rischia di tralasciare informazioni fondamentali.

Proprio come nella realtà, anche sul web, è necessario conoscere bene le strade e avere un buon orientamento per non perdersi.

Magari ti chiedi dove finiscono tutti i contenuti che carichi, oppure quale sia la modalità migliore per renderli visibili a più persone possibili.

Capita spesso di creare dei materiali interessanti da condividere, ma senza ottenere il successo desiderato a causa di un posizionamento sbagliato.

È qui che entrano in gioco due fattori determinanti, i quali, per funzionare al meglio, devono coesistere: SEO e SEM.

cosa sono i motori di ricerca seo

Cosa sono i motori di ricerca?

Iniziamo con una premessa: SEO e SEM lavorano a stretto contatto con i motori di ricerca, in inglese Search Engine. Li avrai utilizzati già molte volte, ma li conosci davvero?

Si tratta di sistemi automatizzati molto complessi che, grazie ad algoritmi matematici, ordinano e analizzano una quantità enorme di dati e contenuti, che ripropongono all’utente in base alle sue ricerche.

Ciò che fanno è produrre la SERP, ovvero le Search Engine Pages Results, delle pagine in cui sono proposti dei risultati, coerenti con le ricerche effettuate dall’utente, nello specifico quelle di Google, che è il motore più utilizzato.

Google, Yahoo, Bing, Baidu, Yandex, per citare i motori di ricerca più conosciuti, lavorano, in realtà, in modo del tutto analogo.

Dunque, il funzionamento dei motori di ricerca dipende dagli algoritmi, i quali permettono dei risultati coerenti con le aspettative dell’utente.

I risultati presenti nella SERP si distinguono in: annunci a pagamento e risultati organici.

Scarica la guida SEO gratuita

Annunci a pagamento su Google: cosa sono?

Gli annunci a pagamento sono contrassegnati su Google con la scritta "Annuncio" in grassetto.

Il contenuto di tale annuncio è visibile soltanto nel caso in cui, per una determinata parola chiave, degli inserzionisti, tramite un sistema di asta, investono una somma di denaro proprio per ogni clic ricevuto per la keyword in questione.

Risultati organici: cosa sono?

I risultati di ricerca organici sono annunci gratuiti sulla rete, pertinenti ai termini di ricerca di un utente. 

Il più delle volte la loro analisi può aiutare a individuare nuove parole chiave per le campagne Google Ads.

Come usare Google Ads?

Innanzitutto devi sapere che, Google Ads è un servizio online di pubblicità, che permette alle aziende di inserire spazi pubblicitari nelle pagine di Google. A seconda delle ricerche dell’utente, quest’ultimo troverà annunci pertinenti ai siti che più visita. 

Ciò è possibile grazie ad algoritmi e altre variabili che tengono conto delle parole chiave digitate più spesso.

Grazie a questo servizio, puoi avere un enorme vantaggio: puoi investire in modo più specifico le risorse della tua azienda e mettere a disposizione del tuo cliente le notizie e le informazioni su argomenti che lo interessano, proprio quando effettuano la ricerca.

Ma torniamo ai due differenti tipi di risultati della SERP. Ciò che differenzia i due approcci è di natura strategica: i primi sono figli di campagne pubblicitarie a pagamento giornaliero e, una volta terminato il budget, scompaiono dalle SERP. I secondi, invece, sono frutto dell’ottimizzazione del codice e della scrittura.

Analizziamoli più da vicino.

LEGGI ANCHE: 5 strumenti gratuiti per trovare le parole chiave per i tuoi articoli 

seo e sem marketing e significato

Cos’è la SEO?

In generale, la SEO (Search Engine Optimization) è un insieme di tecniche orientate a ottimizzare il posizionamento e la visibilità di un sito web, o di un blog, sulla SERP dei motori di ricerca.

Come fare la SEO?

Puoi lavorare con la SEO in due modi, sfruttando la SEO on page oppure la SEO off page.

SEO on-page

È la base di partenza per una buona ottimizzazione e per aumentare le possibilità che il tuo sito finisca nella prima pagina dei risultati di ricerca, ad esempio su Google.

Tra gli elementi da curare per una buona SEO on page troviamo:

  • una fluida ed efficace User Experience, tramite testi accattivanti e immagini compresse. Tieni presente che la User Experience, UE, è l’insieme delle dinamiche, delle azioni o delle emozioni che determinano l’interazione fra un utente e una piattaforma, oppure un’azienda, o ancora un marchio;
  • il codice di un sito non deve essere complesso
  • indispensabile l’utilizzo di tag e metadati. Ricorda che i tag sono caratteri con cui si identificano i file, mentre i metadati sono informazioni che raccolgono più dati insieme sullo stesso contenuto;
  • una struttura dello spazio digitale su cui l’utente dovrà muoversi che sia essenziale e logica;
  • corretto studio della scelta delle keywords e dei link concatenati.

SEO off-page

In questo caso, a differenza dell’on page, non si lavora direttamente sul sito interessato, ma sfruttando il valore e le risorse che altre pagine possono portare. Lo scopo è di ottenere visite ed ingressi grazie alla visibilità su altri siti.

Gli strumenti che puoi sfruttare sono:

  • il collegamento di link (backlink);
  • le citazioni.

È un’operazione che richiede un alto budget e spesso necessita di tempistiche molto lunghe.

L’obiettivo finale è, quindi, cercare di diventare SEO friendly, creando contenuti sicuri e facili da cliccare e raggiungere.

Scarica la guida SEO gratuita

Cos’è la SEM?

La SEM (Search Engine Optimization) è l’insieme delle strategie e delle attività di digital marketing che mirano da un lato a rendere interessanti i contenuti di un sito e dall’altro a renderli visibili dal maggior numero di persone sui motori di ricerca. 

L’intento è di far guadagnare al tuo brand buone posizioni nella SERP.

Come funziona la SEM?

Il segreto, per sfruttare al meglio la SEM, è creare campagne e pianificazioni di advertising basate su keywords. In questo modo potrai far comparire il tuo annuncio tra i link sponsorizzati.

È bene specificare che i motori di ricerca utilizzano una modalità di acquisto e pagamento della pubblicità online chiamato PPC (Pay Per Click): un inserzionista paga una tariffa solo quando un utente clicca effettivamente sull'annuncio pubblicitario.

SEO e SEM a confronto

Entrambi gli strumenti hanno lo stesso scopo: rendere visibili dei contenuti sui motori di ricerca.

Ma non è tutto, sia la SEO che la SEM :

  • richiedono una ricerca accurata delle parole chiave, che saranno le cifre distintive del materiale online soggetto alla ricerca di un qualsiasi utente;
  • se utilizzati in maniera corretta puntano a far parte di un piano di ritorno economico, tendono lo sguardo verso l’aumento delle visualizzazioni e di conseguenza.

differenza tra seo e sem web marketing

Qual è la differenza tra SEO e SEM?

Nonostante la SEO possa essere considerata parte della SEM, vi sono diversi aspetti di differenziazione:

  • la SEO lavora su tempistiche brevi ma continue, poiché i motori di ricerca aggiornano di frequente i parametri per determinare il ranking, ovvero la posizione del tuo contenuto nella SERP. Le tecniche di ottimizzazione attuate potrebbero risultare insufficienti già il giorno seguente! Non temere, non tutto è perduto: anche i lavori vecchi “di ieri” servono per creare un piano strategico omogeneo. Tecniche passate e tecniche nuove devono interagire per arrivare ai risultati desiderati;
  • la SEM lavora su tempistiche ancora più brevi, ovvero sul presente. Le attività veloci della SEM garantiscono riscontri immediati che ti fanno capire subito quali sono i risultati;
  • la SEO investe di più in risorse umane e i costi possono essere ammortizzati lungo il periodo di pianificazione;
  • la SEM, invece, prevede costi non ammortizzabili a meno che i risultati nel breve termine non siano positivi.

Perché è importante usare insieme SEO e SEM?

Alla base del digital marketing vi è l’uso integrato di SEO e SEM. Tale strategia è fondamentale. I due mezzi, infatti, si completano a vicenda, sia per contenuti, sia per tempistiche.

Il primo punta sui contenuti e quindi sulla fondatezza, la qualità e l’interesse che possono generare per l’utente. Il secondo, invece, lavora soprattutto sulla visibilità.

Ecco, allora, che diventa essenziale essere credibili e popolari allo stesso tempo per avere i risultati desiderati.

LEGGI ANCHE: Ottimizzazione SEO, perché è essenziale per il tuo sito

In generale, il web marketing è fondamentale per ogni attività e le strategie di SEO e SEM sono alla base di una buona pianificazione digitale.

Se non disponi di grandi budget, non rinunciare a riversare le energie su una buona strategia SEO e tenerla costantemente aggiornata. Questo è un ottimo modo per ottenere risultati importanti e duraturi nel tempo.

Ti interessa l'argomento? Forse potrebbero piacerti anche questi articoli:

 

Contattaci