Blog

03/08/2017

Mini guida per impostare il tone of voice aziendale

Un'azienda con personalità comunica al suo pubblico con un tone of voice ben definito. Il processo step by step per impostarlo subito!

Lavoriamo con passione offrendo prodotti di qualità realizzati con le migliori tecnologie” - esiste un modo più banale, e anonimo, per presentarsi ai propri potenziali clienti? Forse no.

Lo statement non ha personalità, è sfruttato e noioso. Il tone of voice è piatto e l’azienda viene percepita come una delle tante, indistinguibile rispetto alla concorrenza.

Questo non va bene. Un’azienda deve saper lasciare il segno nel suo interlocutore per conquistarlo. Come? Lavorando sull’originalità del proprio modo di porsi attraverso il linguaggio.

Alla tematica Pennamontata, agenzia di comunicazione specializzata in copywriting, ha dedicato un intero speech allo scorso Web Marketing Festival di Rimini: ecco lo schema-sintesi dell’intervento, utile per impostare un adeguato tono di voce aziendale.

Che cos’è il tone of voice?

È il tocco di classe nella strategia di comunicazione aziendale. È il mix unico di parole, espressioni, registro e forma utile per definire la personalità di chi parla.

È un potente strumento per stringere relazioni B2C. Il tono di voce, se ben formulato, permette al brand ora di avvicinarsi di più al suo pubblico, ora di comunicare a un nuovo target, ora di cambiare posizionamento - così si legge nell’articolo Tone of voice: consigli per la corretta applicazione.

Contattaci

Quali benefici porta il tone of voice?

Un brand può trarre numerosi vantaggi dall’impostazione di un adeguato tone of voice. Sul web, ma anche su Facebook e sugli altri social media, trasmette in modo semplice e chiaro identità e valori.

Oltre ad essere più distinguibile, risulta anche più umano agli occhi del suo pubblico con conseguenze positive sulle relazioni di fiducia. Ha anche a disposizione un insieme pratico di regole per comunicare, facili da applicare, e migliora la customer experience.

Vantaggi del tone of voice aziendale

Come si sceglie il tone of voice?

Analisi del target e studio degli obiettivi di marketing aziendali sono le prime voci della to-do list che conduce alla definizione del tone of voice. Un altro passaggio fondamentale è scegliere la parole giuste e quelle da evitare, insieme a formule ed espressioni capaci di rispecchiare personalità e valori del brand.

ContattaciFarsi delle domande mirate e provare a dare delle risposte aiuta nel processo.

L’azienda/brand, in particolare, deve chiedersi:
Chi siamo?
Come vogliamo essere percepiti?
Qual è la nostra personalità?
Quali sono i nostri valori?

L’azienda/brand deve ragionare sul suo pubblico:
Chi vogliamo raggiungere?
Quali sono gli obiettivi e motivazioni della nostra audience?
Quanto è familiare col nostro mondo?

L’azienda/brand deve analizzare le situazioni:
Come entrano in contatto le persone con i nostri contenuti?
Come i contenuti possono influenzare le persone?
In quale stato mentale si trovano le persone?

A proposito di tono di voce e personalità, il video potrebbe essere uno dei formati più adatti per diffondere contenuti aziendali d’impatto. Tutto spiegato nel nostro articolo Perché i video sono il futuro della comunicazione?

Contattaci