Blog

16/01/2020

Guida all’utilizzo di Twitter per le aziende

Scopri come inserire Twitter nella tua strategia di marketing, per aumentare i contatti e migliorare il tuo business

Twitter è una piattaforma che ruota intorno alle notizie, alle breaking news e a tutto ciò che può permettere agli utenti di cercare e condividere informazioni, soprattutto in tempo reale, per restare sempre aggiornati.

Il social è incentrato sulla presenza di persone che, interessati a un argomento, attività o personaggio, decidono di restare aggiornati proprio su loro e diventarne follower.

Anche tu puoi raccogliere il tuo pubblico e creare il tuo bacino di follower. Devi solo iniziare a twittare. Come si fa? Niente paura, ti spieghiamo tutto noi.

Come funziona Twitter?

Non lasciarti ingannare dall’idea che avere un gran numero di follower, persone che seguono il tuo profilo, significhi avere successo. Il vero aspetto a cui mirare è creare un gruppo affezionato e coinvolto. Da qui il pubblico potrà essere sempre più alimentato e fidelizzato.

Iniziare è davvero semplice, bastano 4 passaggi:

  1. Iscriviti. Crea il tuo account con tutti i dati necessari, richiesti proprio dalla piattaforma.
  2. Personalizza il profilo. Il tuo profilo è pronto, adesso puoi arricchirlo con qualcosa che parli di te o della tua azienda.
  3. Segui i profili che ti ispirano. Parti anche da persone che conosci, per poi ampliare la tua rete con personalità di spicco o altre aziende del settore.
  4. Twitta. Adesso puoi iniziare a interagire, sia rispondendo ai post, sia creandone di tuoi. Sempre a patto di fornire informazioni interessanti e pertinenti ai tuoi follower.

Contattaci

Twitter è adatto per le aziende?

Twitter è semplice, veloce, diretto e ricco di informazioni. Vanta, inoltre, circa due milioni di utenti in Italia. Insomma, può rivelarsi davvero utile nella tua strategia di web marketing. Ecco perché, se usato al meglio, può rappresentare una reale opportunità per la tua azienda, per la sua promozione e crescita.

Dall’incontro virtuale con personalità interessanti e vicine al tuo business, alla creazione di discussioni stimolanti per i tuoi follower, puoi sfruttare diverse opportunità per far parlare il tuo brand.

Aprire un account aziendale su Twitter ti aiuta a fare anche molto altro:

  • promuovere il tuo sito web e indirizzare gli utenti sulle tue pagine. In questo caso, più avrai centrato il target di riferimento più riuscirai a essere d’impatto;
  • raccogliere il target di interesse grazie all’uso di hashtag specifici;
  • essere sempre connesso in tempo reale con i follower
  • scoprire cosa il pubblico percepisce di te e cosa dice sulla tua azienda e prodotti;
  • dialogare in maniera diretta e trasparente con ogni follower. In questo modo potrai avviare una socializzazione di valore tra le parti coinvolte;
  • coinvolgere in modo attivo e in tempo reale gli utenti durante conferenze oppure eventi. Le persone infatti potranno farti domande anche se non presenti fisicamente e questo li farà sentire coinvolti e partecipi;
  • lanciare e promuovere un evento, ad esempio creando un hashtag ad hoc che permetta di amplificare la visibilità dell’iniziativa;
  • lasciare contenuti che siano accessibili anche a chi non è follower, così da arrivare anche a chi non è ancora follower, ma potrebbe essere interessato.

twitter usare al meglio ottimi contenuti

Come usare Twitter nella strategia di marketing della tua aziende?

Stai iniziando a pensare che Twitter può esserti davvero utile per sviluppare un piano di web marketing per la tua azienda. Eppure hai ancora le idee confuse su come fare in pratica. Allora vediamo insieme cosa fare.

I contenuti devono essere sempre in primo piano. Quindi assicurati che i tuoi siano ottimi contenuti. Ecco qualche suggerimento:

  • pubblica notizie interessanti per il tuo pubblico, che siano tue oppure ricondivise, ma sempre selezionate e di valore,
  • condividi gli articoli e i materiali del tuo blog aziendale,
  • rispondi al pubblico, sia per dare informazioni sulla tua attività, sia in caso di problemi e critiche,
  • partecipa a conversazioni e dibattiti che si aprono anche in altri profili, ma che sono attinenti al tuo business.

Il tuo obiettivo deve essere quello di portare gli utenti a cliccare sui link che proponi e a retweettarli a loro volta. Dunque devi fare vedere il loro valore e qualità. Ciò ti permetterà, con il tempo, di acquisire una certa autorità nel settore.

All’inizio, però, tieni conto che devi farti vedere, quindi, ti suggeriamo di pubblicare con una frequenza piuttosto elevata. Sfrutta anche ciò che viene proposto da altri per avere più materiale. Sempre a patto che sia di interesse per il pubblico e di qualità.

La strada da percorrere è quindi una: imparare a twittare e farlo bene. Pianifica prima le tue azioni e poi crea dei tweet irresistibili.

Contattaci

Come pianificare le tue azioni su twitter?

In questa fase, attento ai passi falsi. Pianificare la tua comunicazione affinché sia tutta dedicata alla promozione è un errore.

Dedica grande spazio innanzitutto alle esigenze del tuo pubblico. Fornisci informazioni, dai soluzioni e non dimenticarti delle curiosità che potrebbero fare gola. 

Prediligi dunque un piano editoriale che non sia incentrato sui fini commerciali, ma piuttosto sull’intrattenimento e il nutrimento del pubblico.

Per una pianificazione ottimale parti definendo:

  • il pubblico target,
  • le parole chiave di interesse per i tuoi follower,
  • i diversi tipi di tweet da pubblicare,
  • quanti tweet pubblicare al giorno,
  • l’orario di pubblicazione migliore per ogni tweet.

A questo punto dovrai creare i tuoi post. Tra poco vedremo insieme come fare. Una volta pubblicato il tweet non dimenticare di monitorarlo e valutare i risultati ottenuti.

Per farlo puoi usare semplicemente gli analytics di Twitter e dare importanza soprattutto alla copertura dei tweet e all’interazione con loro.

come scrivere tweet efficace

Come scrivere un tweet efficace?

La strategia è definita, non ti resta che scrivere i tuoi post. Tieni presente che puoi pubblicare diversi tipi di contenuto

  • tweet, il tuo contenuto creato con diversi elementi,
  • risposta, ovvero un contenuto che commenta qualcosa scritto da altri,
  • retweet, cioè riproporre contenuti altrui,
  • menzione, quindi citare un’altra persona,
  • promoted tweet, un contenuto sponsorizzato.

In ogni caso, i tuoi contenuti devono necessariamente essere di qualità, informativi, pertinenti e contenere hashtag che gli permettono di essere individuati e che incentivano alla condivisione.

Ecco i nostri consigli pratici per affrontare al meglio ogni tweet.

Contenuti

La qualità non può mancare, questa è la prima regola. 

Puoi puntare su post personali e originali, sempre in linea con il tuo brand e con i desideri del pubblico. Oppure condividere link che ritieni utili, facendo attenzione che siano in effetti in linea con la tua attività e soprattutto che arrivino da fonti autorevoli.

Una buona idea è di puntare tanto sulle news. Nel mondo di Twitter questi tipi di contenuti hanno molto successo e soddisfano l’interesse del pubblico. Possono essere davvero utili per aumentare i tuoi follower.

Sintesi

Scrivi in modo semplice, sintetico e focalizzati solo su ciò che è necessario. Assicurati però che il messaggio sia incisivo e catturi davvero il tuo pubblico. 

Ricorda sempre che hai un limite di caratteri, ma tieni presente che aumentando il numero di battute il tweet potrebbe essere più efficace. Tieni conto anche del fatto che:

  • username e allegati come foto, GIF, video non vengono conteggiati;
  • i link occupano sempre 23 caratteri.

In generale, stare intorno alle 130-150 battute potrebbe essere un buon equilibrio.

Scelta delle parole 

Seleziona con cura le parole per il tuo tweet. Esse devono portare all’azione e coinvolgere anche emotivamente l’utente.

Ricorda che lo spazio è poco, dunque, è necessario subito colpire il lettore, la sua curiosità e spingerlo a fare proprio l’azione che desideri.

Un trucco per coinvolgere può essere usare citazioni o riportare dati. Evita invece troppi inglesismi, potrebbero non riscuotere il successo che ti aspetti, anche se in America vanno fortissimo.

Infine, non essere troppo formale, ma avvicinati il più possibile al pubblico. Lo scopo di twitter è proprio condividere e socializzare.

Contattaci

Hashtag 

Usa il cancelletto # prima delle parole e trasformale in etichette. Ciò ti aiuterà a rendere più visibile, riconoscibile e rintracciabile il tweet e a farlo confluire insieme ai post con lo stesso hashtag, dove si potrà ritrovare lo stesso argomento o tematica.

Attenzione però a dosarli con equilibrio. Mai esagerare se non si vuole che il contenuto vada addirittura perso.

Un paio di hashtag vanno bene, attirano l’attenzione, coinvolgono il pubblico e non rischi che le persone siano distratte da troppi elementi sui quali poter cliccare.

Pensaci soprattutto se nel tuo post hai inserito in particolare un link su cui vuoi che converga l’attenzione. 

Link

Quando prepari il tuo post, non dimenticarti di inserire i tuoi link. Quelli che riportano al tuo blog o al tuo sito. In questo modo potrai aumentare le visite sulle tue pagine, oppure semplicemente creare interazioni con il tuo pubblico.

Dove va inserito il link? Non aspettare di arrivare alla fine del post, ma aggiungilo già nel corpo del messaggio. Integralo al meglio con tutto il testo.

Contenuti multimediali

Immagini, Gif, grafiche, video, non farli mancare al tuo post. Ogni allegato che può completare le informazioni che fornisci, che può stimolare e attrarre l’interesse dei tuoi follower va utilizzata.

Questi tipi di contenuti infatti tendono ad aumentare like e retweet, migliorando quindi la prestazione e l’efficacia del post. 

Per aumentare le visite al sito puoi sfruttare anche l’anteprima del link, ovvero l’immagine con titolo e descrizione che appare all’apertura del link.

Ricorda, infine, che tutti questi elementi sono parte integrante del testo, quindi vanno scelti con grande cura.

Emoji

Via libera alle emoji, sempre senza esagerare. Puoi sfruttarli per dare risalto a un elemento del tuo tweet o in generale a tutto il post, per renderlo più accattivante e incisivo. 

Assicurati, però, che la loro presenza sia in linea con il tuo pubblico, che ne apprezzi l’uso e ne capisca il senso. Proprio per questo, sii chiaro, non usare emoji che potrebbero avere un valore non chiaro per chi legge.

Insomma, comprendi bene il significato di ogni emoji, affinché non si creino situazioni ambigue.

Tu cosa fai per ottenere un buon risultato con i tuoi tweet? Segui tutti questi suggerimenti?

Ti interessa l'argomento? Forse potrebbero piacerti anche questi articoli correlati:
Contattaci