Blog

28/03/2022

5 trend del marketing digitale nel 2022

5 tendenze digitali da introdurre nella propria strategia per il successo delle aziende nel 2022

Con circa 10.000 partecipanti, lo studio Tendenze digitali per il 2022, realizzato da Adobe e Econsultancy è “lo studio più ampio e duraturo su come le tendenze digitali stiano cambiando il marketing”.

Oggi più che mai, restare indietro può rivelarsi fatale per qualsiasi azienda. In questa ottica la conoscenza delle tendenze digitali è essenziali. 

A partire da questo studio, analizziamo le 5 tendenze che ti aiutano ad avere successo e a diventare un’impresa leader.

Marketing digitale: 5 tendenze per il 2022

Per realizzare l’innovazione e sostenere la crescita aziendale, il trucco è solo uno: la clientela. 

Secondo lo studio, infatti, solo “le aziende capaci di attuare rapidamente le proprie decisioni e di agire in base alle informazioni sui consumatori partiranno da una posizione privilegiata”.

Ecco, perché, è necessario orientare le azioni intorno al cliente. Nel concreto si tratta di sperimentare, personalizzare ed essere veloci. I 5 trend sono legati proprio a questi aspetti.

1. Cambiamento velocizzato

Il progresso digitale degli ultimi due anni è stato sorprendente. Basti pensare che in pochi mesi è stato raggiunto un livello che, in altre condizioni, avrebbe richiesto circa sette anni.

Allo stesso tempo i clienti sono cambiati. “Il 41% degli intervistati afferma di effettuare acquisti quotidiani o settimanali dallo  smartphone, contro il 39% di sei mesi fa e appena il 12% registrato cinque anni fa.”

Anche la tua clientela, oggi, ha una serie di aspettative nei confronti della tua azienda:

  • un’interazione rapida e multicanale
  • effettuare le transazioni in modi convenienti e sicuri
  • un’esperienza eccellente in ogni momento del customer journey.

Come rispondere a queste esigenze? La chiave è conoscere proprio il percorso di acquisto del cliente, ovvero il customer journey.

In ogni fase, dal primo contatto alla conclusione dell’acquisto, è necessario creare esperienze interessanti e di qualità. I consumatori devono essere coinvolti in modo utile e intuitivo, senza mai essere pressanti o invadenti. 

Il percorso d’acquisto che faranno i tuoi clienti distinguerà la tua azienda da tutte le altre.

Per realizzarne uno ad hoc, devi conoscere il tuo pubblico, prevederne il comportamento e comprendere problemi ed esigenze.

Un’azienda leader è agile e strutturata per:

  • raccolta di dati e informazioni affidabili sul target
  • aumentare la personalizzazione anche grazie all’intelligenza artificiale
  • sviluppare e investire nell’innovazione e nella crescita delle competenze.

Contattaci

2. Fiducia guadagnata

“La gestione etica dei dati non è mai stata così importante o complessa”. Lo studio sottolinea l’importanza della privacy.

Abbiamo appena parlato della necessità e dell’utilità di raccogliere dati sul target, di conseguenza, non possiamo trascurare l’aspetto della loro gestione consapevole.

Ogni azienda deve amministrare i dati in modo che:

  • i clienti possano sentirsi tutelati e al sicuro. Solo così le persone condivideranno informazioni in modo consapevole e sapendo di poter contare sull’affidabilità e sui benefici che arrivano dall’azienda
  • gli standard di conformità alle norme siano rispettati dei dati in un complesso di norme straordinariamente complicato
  • le informazioni raccolte siano usate per prevedere e soddisfare le esigenze dei consumatori e per regalare loro una user experience di qualità e di valore.

Adesso pensa alla tua azienda e chiediti: qual è lo scopo con cui raccogli dati? E quali sono davvero utili per il tuo business?

Solo rispondendo a queste domande potrai pianificare e gestire i dati in modo innovativo e proficuo, sia per la clientela che per la tua attività.

Contattaci

3. Agilità sbloccata

Il cambiamento deve essere innescato. La miccia è l’agilità. Solo un lavoro agile consentirà risposta tempestiva e adeguata alle richieste dei clienti.

Di cosa hai bisogno la tua azienda per migliorare l’agilità?

  • Team di marketing multidisciplinari e con varie competenze
  • formazione costante e specializzazione
  • apertura all’innovazione e a diversi punti di vista
  • coordinazione del lavoro anche da remoto, contemplando la possibilità di connettersi da ogni luogo e con differenti fusi orari
  • accesso a un’unica fonte di dati affidabili.

“Non basta tradurre i dati in conoscenza: le organizzazioni infatti devono riuscirci abbastanza rapidamente da tenersi al passo con il veloce cambiamento delle preferenze e delle richieste dei consumatori”. 

In altre parole, se è vero che aggiungere valore all’esperienza delle persone durante il percorso d’acquisto è importante, lo è altrettanto farlo il prima possibile.

Il report stesso ci pone di fronte a questa evidenza e ci dà un importante consiglio: affidarsi all’intelligenza artificiale è un’opportunità che non ci si può più lasciare sfuggire per raggiungere questo traguardo.

Contattaci

4. Collaborazione illimitata

Snodo cruciale per il successo di un’azienda è il dialogo interno. Nello specifico il comparto marketing e quello informatico devono imparare a interagire, senza sovrastarsi, ma collaborando e compensando le due attività.

Da un lato, infatti, il marketing si interfaccia direttamente con il cliente; dall’altro la raccolta e la gestione dei dati è affidata al reparto informatico.

Un lavoro in sinergia permette:

  • di comprendere i bisogni dei clienti e attuare i cambiamenti opportuni
  • adeguare le strategie tecnologiche alla customer experience
  • incrementare agilità, creatività e innovazione.

Il report ci mette in guardia su alcune difficoltà che un’azienda potrebbe riscontrare su questo punto: “Il cambiamento culturale è il primo ostacolo alla trasformazione agile”. 

Cosa significa? Che il cambiamento deve essere realizzato da tutti. Ognuno deve fare la sua parte per realizzare una vera collaborazione, comunicare e aumentare, di conseguenza l’agilità e l’efficacia del lavoro.

Contattaci

5. Esperienza cliente superiore

Poco fa abbiamo accennato a un piccolo consiglio che arriva direttamente dal report: usare l’intelligenza artificiale per migliorare il percorso d’acquisto e la user experience.

Tecnologie innovative e automazione intelligente sono senza dubbio tendenze centrali per il futuro.

Ecco su cosa lavorare:

  • tecnologie di marketing semplici e unificate che automatizzano e ottimizzano la velocità e la vendita
  • modernizzazione delle applicazioni 
  • creazione di una singola piattaforma unitaria per migliorare l’esperienza cliente, abbassare i costi e semplificare i flussi di lavoro
  • personalizzazione in tempo reale e su larga scala per risultati commerciali più significativi
  • contenuti su misura, su tutti i canali aziendali, per accompagnare la clientela nel percorso d’acquisto
  • architettura digitale performante, analisi avanzate e strumenti automatizzati per la gestione di dati e operazioni e flussi di lavoro.

Insomma, si tratta di tutte quelle azioni e tecnologie che aiutano a riunire i dati da diverse piattaforme, organizzarli e usarli in modo veloce e mirato.

L’obiettivo è offrire “una base di dati connessi e pienamente disponibili in modo che le diverse funzioni aziendali possano accedere a una singola fonte di informazioni attendibili” e raggiungere gli obiettivi di business.

 

Metti al centro il cliente regalando un’ottima customer experience, dai spazio ai team e alla loro interazione, usa dati e tecnologie all’avanguardia per azioni veloci e personalizzate. Questa piccola ricetta ti aiuterà a restare al passo non solo in questo momento, ma anche a impostare le tue azioni future.

Contattaci